Centro sportivo

La struttura è situata in un'ampia area verde adiacente all'abitato di Gazoldo, in via dell'Artigianato.

Il complesso così organizzato permette la frequentazione di vari corsi come ad esempio: formazione scuola calcio, tiro alla fune, danza classica, ginnastica di mantenimento, karate, mini-volley e pallavolo, ballo liscio e latino-americano, ginnastica di fisioterapia.
Nei locali della palestra è presente un tappeto strutturato per partite di basket, volley, tennis e calcetto. Per questi due ultimi sport è possibile utilizzare anche un campo esterno in erba sintetica di recente ristrutturazione.
L'impianto è aperto al pubblico dietro prenotazione e durante i corsi organizzati dall'Associazione Sportiva che ne gestisce l'organizzazione.
Durante il periodo estivo è possibile usufruire di una piscina all'aperto con area relax.
L'impianto è aperto al pubblico dietro prenotazione.

Contatti
impianti di calcio: FC Olimpia 05
palestra: Associazione Sportiva Gazoldo tel. 0376657403
tiro alla fune: ADTF GAPO tel. 0376657369

Centro di raccolta

Il centro è situato in via Aquileia e permette al cittadino di conferire i rifiuti domiciliari quali carta, legno, plastica, vetro....

Orari di apertura al pubblico:
Martedì e Sabato dalle oer 9.00 alle 12.00
Giovedì dalle 14.00 alle 17.00
Telefono: 0376657096

Scuole

Asilo nido “La Cicogna” - Viale Europa 58 - tel. 0376 70776
Scuola dell'infanzia paritaria "Casa Maria" - Via Massimo D'Azeglio, 40 - tel 0376 70266
Istituto Comprensivo Canneto Sull'Oglio - www.iccanneto.gov.it

MAM

Il Museo d'Arte Moderna di Gazoldo degli Ippoliti (MAM) ha sede in una delle signorili residenze del XVI secolo dei feudatari del luogo, Villa Ippoliti (al civico 126 di via Marconi). Sin dalla fondazione (1980) il MAM si è caratterizzato come ambiente di ricerca, studio e proposta, non solo come luogo depositario e di conservazione, anticipando i criteri che informano attualmente la gestione museale più dinamica.
Il programma scientifico del MAM consegue da una approfondita campagna di studi originali, inediti, iniziati con la rivalutazione dell'opera di Archimede Bresciani da Gazoldo e di Mario Lomini, e che sono stati via via corredati da pubblicazioni nelle quali veniva per la prima volta definita l'entità storica ed estetica dell'arte mantovana tra la fine dell'800 e la prima metà del Novecento. Con i medesimi criteri il MAM ha rivalutato l'importante episodio del Chiarismo Lombardo, sottolineandone la significativa partecipazione mantovana e divenendone, in pratica, il depositario.

Altri articoli...

Offers and bonuses by SkyBet at BettingY com
bambola parco